admin

Buon compleanno PD

È il compleanno del Partito Democratico: a Cadoneghe quel progetto continua.   Domenica 14 ottobre 2007 oltre tre milioni e mezzo di persone in Italia hanno fatto nascere il Partito Democratico partecipando alle votazioni per l’Assemblea costituente e per la scelta del primo segretario: fu eletto Walter Veltroni. Iniziava allora una vita di popolo e di comunità che continua, rinnovandosi con i consensi e con le difficoltà. È la vita di molte persone a Cadoneghe. Il Circolo di Cadoneghe del PD ha celebrato la data domenica scorsa con l’assemblea degli iscritti che si è svolta all’auditorium Ezechiele Ramin. Nello spazio intitolato “Idee di compleanno del

Rimpianto per Claudio Sinigaglia:

Ha costruito istituzioni fraterne ed amichevoli. La comunità veneta e quella padovana hanno perso oggi un riferimento politico: Claudio Sinigaglia, consigliere del Partito Democratico nella legislatura regionale appena conclusa, si è spento all’ospedale di Padova a 62 anni, stroncato da un tumore che lo aveva messo a dura prova per due anni.  Il Circolo del Partito Democratico di Cadoneghe lo rimpiange insieme ai molti che per anni hanno potuto trovare in lui un riferimento politico, un interlocutore preparato, un compagno forte e mite. Claudio Sinigaglia, nei dieci anni in cui ha rappresentato il PD nel consiglio regionale, è stato molte volte

Daniele Toniolo eletto Segretario del Partito Democratico Circolo di Cadoneghe

IL CONGRESSO DI CIRCOLO HA NOMINATO DANIELE TONIOLO SEGRETARIO Nella sua relazione al Congresso che lo ha nominato segretario, Daniele Toniolo ha ricordato che il circolo di Cadoneghe, il più importante per numero di iscritti della provincia di Padova, è parte di una rete che arriva fino al livello nazionale e per questo dovrà avere la capacità di affrontare, oltre alle questioni locali, anche i temi di politica nazionale e regionale. “L’approfondimento e la discussione sui grandi temi della politica nazionale e regionale - ha affermato Toniolo - sono due passaggi indispensabili ed irrinunciabili. I nostri iscritti, e soprattutto i nostri